Le 6 feste internazionali della birra da segnare sul calendario dell’estate.

Essendo cresciuto in provincia, le feste della birra per me sono sempre state sinonimo di bicchieri di plastica, bistecche somiglianti a suole di scarpa grigliate, patatine troppo salate e musica improbabile. Eppure, mi sono sempre divertito, probabilmente grazie anche ai robusti quantitativi di luppolo fermentato che annaffiavano quelle serate di paese sotto i tendoni infestati dalle zanzare.
Ripensando a quei tempi, ho cominciato a gironzolare per l’amata rete, spinto anche dalla voglia di provare, una volta nella vita, l’ebbrezza (!) di una festa della birra vera. Così, ho scovato le 6 feste internazionali della birra da non perdere nel 2014. Se avete già prenotato le vacanze, quello che segue potrebbe farvi anche cambiare idea. Prosit!


I Mondiali di birra in Canada.

© Olivier Bourget pour le Mondial de la bière
11-15 giugno 2014
Montreal, Canada

L’edizione 2013 dei mondiali di birra di Montreal ha registrato qualcosa come centomila presenze in cinque giorni. E anche quest’anno si annuncia il pienone. Oltre cinquecento diversi tipi di birra e di sidro da 120 produttori allieteranno i visitatori. La rassegna canadese cerca di darsi un tono, con i workshop dell’ École de Biérologie MBière. Ma tra i viali della festa si griglia qualsiasi cosa abbia le zampe: bisonti, canguri, alci e cervi. Da accompagnare con la poutine, il piatto nazionale canadese a base di patate, formaggio e sugo di arrosto.

La festa della birra secondo i cinesi.

Credits: thatsqingdao.com
9-24 agosto 2014
Qingdao, Cina
La città di Qingdao è conosciuta anche come “la Monaco cinese”. Essendo stata anche una colonia tedesca, nonché sede della celeberrima Distilleria Tsingtao, l’appellativo ha un suo perché. 
Per oltre due settimane la città cinese ospita quella che è in assoluto la festa della birra più grande d’Asia, con dozzine di produttori da tutto il mondo, spettacoli pirotecnici, sfilate in costume e interminabili gare di karaoke.

A Londra, una pinta dopo l’altra.

Credits: gbbf.org.uk
12-16 agosto 2014
Londra, UK
La festa della birra per gli inglesi è qualcosa che va preso sul serio. Cinquantamila beer lover affolleranno l’Olympia di Londra nei cinque giorni di festival, con 900 diverse birre da 350 produttori inglesi. Mettete in valigia anche il vostro cappello preferito: il 14 agosto all’interno delle hall dell’Olympia si celebrerà l’“Hat Day”.

Sia benedetta la birra belga.

Credits: lambert.de.wijngaert
5-7 settembre 2014
Bruxelles, Belgio
Organizzato dall’Associazione dei birrai belgi, il Beer Weekend è un evento di cui in Belgio vanno molto fieri. Primo, perché si ritengono i produttori del maggior numero di diverse qualità di birra al mondo. Secondo, perché l’evento cade in concomitanza con la festa di Sant’Arnaldo, patrono dei birrai, e durante il weekend si può assistere alla benedizione delle birre nella Concattedrale di San Michele e Santa Gudula. Oltre a ciò si possono assaporare 350 qualità diverse di ottime birre, a partire dalle più famose Chimay e Hoegaarden.

La madre di tutte le feste della birra.

Credits: Annie and Andrew
20 settembre – 5 ottobre 2014
Monaco di Baviera, Germania
Ammettiamolo, ormai ci sono più italiani che tedeschi all’Oktoberfest. Tuttavia, non tutti sanno che la prima edizione del festival della birra più grande e famoso del mondo fu… Una festa di matrimonio: quello del principe Ludovico di Baviera con la principessa Teresa di Sassonia-Hildburghausen, nel 1810. I visitatori dell’Oktoberfest sono milioni ogni anno. E solo i sei birrifici storici di Monaco sono autorizzati a spillare boccali nei padiglioni: Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu.

Il brindisi di birra più grande del mondo.

Credits: www.plzen-turista.cz
4 ottobre 2014
Plzen, Repubblica Ceca
Ogni anno il 4 ottobre, nella cittadina alle porte di Praga si celebra l’anniversario della prima mandata della leggendaria Pilsner Urquell. Una grande festa con un interessante programma musicale, visite guidate al birrificio e ovviamente tantissima ottima birra. Potrete anche partecipare al rituale brindisi collettivo, tentando di battere il record del mondo.
Written By

Scrissi con pugno deciso la mia prima headline nel 1984. All'asilo, con le matite colorate. Faceva più o meno: "Yogurt. Un po' acido, ma buono". Le maestre mi guardarono con sospetto. Ma fu subito chiaro che il cibo sarebbe stata una delle mie due grandi passioni. Della seconda, ne ho fatto un lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>