Mangiare bene il pesce a Milano, senza svuotare le tasche: la Trattoria il Marinaio.

“Il pesce migliore d’Italia si mangia a Milano”. Se avessi un centesimo per ogni volta che ho sentito pronunciare questa frase, nuoterei in una vasca di monetine, come Zio Paperone.
Eppure, non si tratta soltanto di semplice milanocentrismo, sindrome che affligge quasi tutti gli abitanti del capoluogo lombardo (compresi i tantissimi “acquisiti”). Un fondo di verità c’è, eccome.
A Milano c’è il più grande ed efficiente mercato ittico d’Italia, che movimenta qualcosa come 25mila tonnellate di pesce all’anno. Logico, quindi, che il pesce fresco sia piuttosto semplice da reperire, sotto la Madonnina.
Ma non basta la materia prima di qualità, servono anche la capacità e la cultura per saperla lavorare. Tutte cose che – ebbene sì – alla Trattoria Il Marinaionel quartiere Isola, ho trovato eccome, insieme con un rapporto qualità-prezzo incredibile: quello, invece, a Milano è molto più difficile da trovare del pesce fresco.

Credits: sito web della Trattoria il Marinaio

Non so voi, ma io da un ristorantino di pesce mi aspetto un ambiente raccolto, informale e scanzonato, magari con un bel bancone da pescheria all’ingresso. Il Marinaio è tutto ciò, e anche di più: una trattoria pugliese curata e accogliente, col pesce freschissimo che ti saluta già dalla vetrina e il vino che si può bere dal coccio di ceramica, anziché dal bicchiere.

Uno sguardo al menu: gli antipasti sono quasi tutti a base di crudité, e i crostacei e molluschi la fanno decisamente da padrone. La scelta è piuttosto limitata, come è giusto che sia in un contesto del genere, ma non mancano le “chicche” fuori menu, come i ricci di mare.
E poi i prezzi, decisamente abbordabili, per non dire economici in alcuni casi (l’impepata di cozze a 5€!).
Mano a mano che arrivano i piatti, capisco anche perché alle dieci di sera del giovedì si fatica a trovare posto al Marinaio: la qualità è davvero elevata.

 Non sono un fanatico dei crostacei crudi, ma i gamberi rossi di questo ristorante mi hanno fatto decisamente rivedere le mie posizioni al riguardo. La cena procede con bel piatto di paccheri vongole e bottarga e con una grigliata di pesce misto, il tutto annaffiato da un buon Falanghina beneventano, in onore del mio amico e compagno di avventure gastronomiche Gaetano, che sbrana crostacei di fronte a me.
L’unico motivo per cui non proseguiamo (dopo aver addocchiato un astice grigliato che passa per il tavolo a fianco) è perché la cucina, intorno alla mezzanotte, è in chiusura. Resta il tempo di consolarci approfittando dell’ottimo succo d’oliva Novio lasciato a disposizione sul tavolo. Oltre ad aver accompagnato egregiamente il pesce, questo extravergine di Puglia è anche buonissimo sulle fette di pane.
Non so dirvi se davvero a Milano si mangi il miglior pesce d’Italia. E preferisco aggirare prudentemente l’annosa diatriba.
Di certo, però, se cercate un ottimo ristorante di pesce in città, che vi faccia uscire felici e soddisfatti, senza aver maltrattato il portafoglio, la Trattoria Il Marinaio è il posto che fa per voi.

Trattoria Il Marinaio 
Via Civerchio 9, Milano
tel. 02-6884985
info@trattoriailmarinaio.it
(prenotazione vivamente consigliata)

Written By

Scrissi con pugno deciso la mia prima headline nel 1984. All'asilo, con le matite colorate. Faceva più o meno: "Yogurt. Un po' acido, ma buono". Le maestre mi guardarono con sospetto. Ma fu subito chiaro che il cibo sarebbe stata una delle mie due grandi passioni. Della seconda, ne ho fatto un lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>