Non è un paese per social network

Come dice? Se le lascio un indirizzo e-mail? Ah no, piuttosto le do il numero di telefono: sa, io e il computer non andiamo molto d’accordo…
No, non ce l’ho Facebook. Non mi fido.
Che poi ‘sto Twitter non l’ho mica capito.
I miei amici hanno fatto Facebook, ma io non voglio, ho visto troppe coppie lasciarsi per colpa di Facebook. Se mai lo farò, farò il profilo con il mio ragazzo.

Ah sì, Twitter: quello per scrivere in televisione!

Non riesco più a entrare in Google.
Ah, lo possono avere tutti il profilo Twitter? Pensavo fosse una cosa solo per i politici.
Ma se faccio il collegamento internet mi danno anche Facebook, vero?
Con ‘sti social network tutti si possono fare gli affari miei. Io non mi iscrivo a nessuno. Tanto, se voglio vedere cosa fanno i miei amici, mi hanno detto che si può andare a vedere anche senza essere iscritti.
Ho preso l’iPhone perchè era in offerta col piano tariffario, ma tanto lo uso solo per telefonare, non mi collego mai, al limite mando qualche WhatsApp.
Il telefonino.
Devo andare su LinkedIn, mi hanno detto che ormai il lavoro lo trovi soprattutto lì: ma sarà gratis? Io la carta di credito non glie la do, eh.
Mio figlio lavora su internet, fa il globber, no aspetta, il golber… Insomma, fa il giornalista.
Devi spiegarmi Twitter, perché è troppo forte: ma davvero posso scrivere a quelli famosi? E rispondono?

Tanto per ricordarci che, chiusi nelle nostre torri d’avorio, tra brief, strategie di social media marketing, social caring e altre amenità varie, viviamo in un paese nel quale web e social network sono soprattutto quella roba lì sopra, nonostante i ventisette-milioni-ventisette di profili Facebook aperti in Italia.
Amen.

Written By

Scrissi con pugno deciso la mia prima headline nel 1984. All'asilo, con le matite colorate. Faceva più o meno: "Yogurt. Un po' acido, ma buono". Le maestre mi guardarono con sospetto. Ma fu subito chiaro che il cibo sarebbe stata una delle mie due grandi passioni. Della seconda, ne ho fatto un lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>