Le conserve di carattere di Quelli del Sabato: cibo per la mente e per il cuore.

L’estate di due anni fa incontravo per la prima volta i ragazzi di Quelli del Sabato, in una cena sotto le stelle nel bel mezzo della campagna novarese; una serata speciale che non dimenticherò.
Questi ultimi due anni sono trascorsi rapidi e irruenti come un torrente di montagna, trascinandosi via esperienze e chilometri, e lasciando sedimentati in me il senso di cambiamento e un po’ di consapevolezza in più.
Anche per questo, ritrovare gli amici di Quelli del Sabato è come tornare indietro nel tempo: la loro vitalità, il loro approccio al mondo ingenuo, libero e creativo, la loro forza e i loro piccoli e grandi insegnamenti sono ancora lì, dove li avevo lasciati.

Il nuovo progetto, che vede coinvolta questa piccola comunità di ragazzi diversamente straordinariamente abili e di appassionati volontari, si chiama Gusti Diversi – Conserve di Carattere. Semplicemente, uno degli esperimenti di social food più emozionanti e brillanti di cui abbia mai parlato.

Tutto nasce anche questa volta dai momenti di condivisione che i ragazzi della comunità trascorrono ogni sabato con gli amici volontari.
Riflettendo sul proprio carattere e sugli “ingredienti” della propria personalità i 14 ragazzi coinvolti nel progetto hanno contribuito a creare altrettante ricette di conserve, una per ognuno di loro, realizzate utilizzando proprio gli ingredienti che richiamano i tratti del loro carattere.

E così, la dolcezza che mitiga la testardaggine di Nicoletta è ben rappresentata dall’uvetta che addolcisce il suo chutney di zucca; o i peperoni della conserva “possessiva” di Fabio sono profumati di alloro, simbolo di fierezza, e da un tocco di cardamomo, l’originalità.

Quattordici conserve (più una dedicata all’intero gruppo), quattordici “autoritratti con il cibo”, realizzati dagli stessi ragazzi con l’aiuto di tre chef del territorio novarese, (Paola Naggi del ristorante “Impero”, Lucia Guglielmetti del ristorante “Alla Torre” e Cristiano Pera del ristorante “Però”), che li hanno ospitati nelle loro cucine, e prodotti negli stabilimenti di Ponti, azienda partner del progetto.
Le conserve ottenute sono state presentate ad un gruppo di food blogger e cuochi, che ne hanno tratto ispirazione per alcune ricette. E anche questa volta i ragazzi di Quelli del Sabato sono stati protagonisti attivi del progetto, cucinando con i blogger e prendendo parte attiva alla preparazione di ogni piatto.

Partecipazione e condivisione sono proprio i punti di chiave del progetto Conserve di Carattere, il cui fine comunicativo è quello di mostrare che le persone diversamente abili possono essere delle risorse preziose, e che la società può, anzi deve, imparare a coinvolgerli, non solo ad assisterli.
Il risultato di questa collaborazione è un ricettario di quasi 30 piatti, preparati dai ragazzi sotto l’occhio vigile dei blogger e inquadrati dalla lente della macchina fotografica.
Conserve di Carattere è un progetto profondo e creativo, che racconta come meglio non si potrebbe le storie e le vite di persone speciali, utilizzando in modo semplice e geniale il più bel mezzo di comunicazione del mondo. Il cibo.

Ed eccomi in veste di osservatore con Anna e alcuni degli amici di Quelli del Sabato (Gli occhiali non sono miei, ma mi pareva brutto essere l’unico senza…)

Conserve di Carattere è un progetto approvato e finanziato dalle Acli Nazionali, all’interno del bando straordinario del 5×1000. È stato realizzato in partnership con Ponti Spa e con le Acli Provinciali di Novara, il patrocinio della Camera di Commercio di Novara e la collaborazione dell’Associazione Volontariato Bellinzago e dell’Associazione culturale “Artincircolo”.

Written By

Scrissi con pugno deciso la mia prima headline nel 1984. All'asilo, con le matite colorate. Faceva più o meno: "Yogurt. Un po' acido, ma buono". Le maestre mi guardarono con sospetto. Ma fu subito chiaro che il cibo sarebbe stata una delle mie due grandi passioni. Della seconda, ne ho fatto un lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>